Support
Azioni verso post su Social Network - Croce Rossa Italiana Comitato Municipio 8-11-12 di Roma

Azioni verso post su Social Network - Protocollo nazionale 3865/U - Croce Rossa Italiana

Si porta a conoscenza di tutti i soci volontari attivi, del protocollo nazionale 3865/U della Croce Rossa Italiana, inerente le azioni verso i post sui Social Network.

"Appare sempre più stringente la questione relativa all’utilizzo da parte di soci della CRI delle proprie pagine personali dei social network (soprattutto Facebook) per diffondere commenti di stampo palesemente razzista e xenofobo, in diretto contrasto con l’azione umanitaria della nostra Associazione.
Il presidente nazionale di Croce Rossa Italiana Francesco Rocca torna sull’argomento in maniera ferma e definitiva per chiarire ai presidenti di tutti i Comitati territoriali l’assoluta incompatibilità tra la qualità di socio della CRI con l’utilizzo di espressioni razziste e più in generale con la diffusione di contenuti che incitano all’odio o che costituiscono apologia di reato.
Tale comportamento è sicuramente sanzionabile a termini di regolamento, anche nel caso in cui – chiarisce Rocca – il socio non utilizza la propria fotografia o altre immagini che richiamano l’appartenenza all’Associazione. In definitiva si tratta di una condotta che lede ipso facto l’art. 10 dello Statuto, a norma del quale l’adesione ai Principi Fondamentali è condizione per l’iscrizione alla Croce Rossa Italiana

 

3865u