Support
Home - Croce Rossa Italiana Comitato Municipio 8-11-12 di Roma

Il 18 gennaio la terra trema di nuovo nelle zone già martoriate dal sisma del 24 Agosto e del 30 Ottobre. Una nevicata senza precedenti ha isolato Amatrice ed i paesi limitrofi.

Ecco il racconto del Referente SMTS del nostro Comitato:

 

 «All’alba del 18 gennaio un nucleo di 5 persone munito di materiale in dotazione per terreni innevati è partito alla volta di Amatrice.Giunti a destinazione ci siamo messi a disposizione del Referente CRI presso il COC di Amatrice.Le richieste della popolazione isolata da due giorni a causa dalla neve erano tantissime. Abbiamo deciso di dividerci in due squadre per intervenire immediatamente sui casi più critici. Un nucleo dotato di Ambulanza 4x4 e di una turbina da neve si è recato nelle frazioni più vicine per liberare quante più case possibili, mentre gli altri componenti della Squadra hanno raggiunto a bordo di  un fuoristrada le frazioni più lontane.Giunti sul posto ci siamo trovati di fronte ad un muro di 150 cm di neve che impediva anche alla turbina di scavare.

Abbiamo proceduto nell’unico modo possibile, con le nostre sole forze. Finalmente dopo due giorni di isolamento, con nostra grande soddisfazione abbiamo permesso al Signor Mario di uscire di casa e anche le frazioni più isolate sono state raggiunte dalla nostra squadra.Solo a tarda sera decidiamo di rientrare al campo. Il mattino seguente abbiamo svolto la nostra attività in supporto dei volontari della protezione civile, per recuperare l’attrezzatura sanitaria, da quello che restava della tenda dell’ospedale di Amatrice, crollata sotto il peso della neve. A fine turno accompagnati da un mezzo del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, siamo tornati a riprendere la nostra auto.  Stanchi ma soddisfatti per il lavoro svolto, siamo rientrati in Comitato.» 

 

Foto 13

 

La squadra SMTS del nostro Comitato è stata l’unica ad essere attivata direttamente dalla Sala Operativa Nazionale perché sempre pronta a partire  in pochissimo tempo. Il Delegato Nazionale delle Attività di Emergenza Roberto Antonini ha inviato tramite il Delegato Nazionale SMTS Claudio Lamolinara i ringraziamenti per il lavoro svolto durante l’emergenza neve.

Photo Gallery

Liceo classico Manara

 

Si è svolta la scorsa settimana presso il liceo classico Manara la settimana della didattica alternativa, alla quale hanno preso parte i volontari del nostro Comitato, con la collaborazione dei colleghi del comitato di Ciampino.

Diverse sono le tematiche che sono state affrontate con i ragazzi, in particolare l’area Giovani del nostro comitato ha trattato il tema della sessualità, approfondendo gli aspetti fisiologici degli apparati di riproduzione per porre l’attenzione sui metodi contraccettivi e sulle malattie sessualmente trasmissibili. La lezione è stata animata anche dall'attività pratica sulle modalità di utilizzo del profilattico e ovviamente dalle numerose domande da parte degli studenti.

 manara1

 

“La data del 18 gennaio 2017 sarà ricordata dai geologi. Nell’arco di tempo di due ore sono state registrate nell’Italia centrale 5 scosse di terremoto, le più forti si sono verificate nell’arco di tre minuti. Una sequenza del genere nel centro Italia non ha precedenti. Una situazione analoga si verificò nel lontano 1693 ed interessò la Sicilia”.

Paolo Rossi, responsabile del nostro Comitato dell’educazione alla sicurezza nelle scuole, ha commentato così la sequenza sismica dello scorso 18 gennaio.

“Roma non è considerata ad alto rischio sismico – continua Paolo Rossi - ma ha tremato spesso per le onde sismiche che provengono da terremoti che si verificano lungo l’Appennino Centrale. Tremano soprattutto i quartieri costruiti sui sedimenti fluviali del Tevere e dell’Aniene.

Alle 9:25 di quella mattina mi trovavo nell’ascensore della metro B Libia (zona Aniene) che ha accusato forti tremolii e sobbalzi.

Nella stessa mattinata alcuni volontari stavano parlando di sicurezza e di norme di comportamento da adottare in situazioni di pericolo e di emergenza agli alunni di due scuole della zona Portuense, nell’ambito del programma “scuola sicura”, attività svolta regolarmente dal nostro Comitato nelle scuole del territorio che ne facciano richiesta. Avvertite le scosse, i ragazzi, come avevamo insegnato loro negli scorsi anni, si sono protetti sotto i banchi. Immediatamente dopo, il suono della campanella del cambio ora è stato interpretato dai Professori come segnale di esodo. Tutto è filato liscio grazie anche all'intervento dei nostri volontari e l’operazione si è conclusa senza incidenti. Va chiarito che nelle scuole che frequentiamo, durante le esercitazioni di esodo, prestiamo solo assistenza e che i piani di sgombero sono elaborati dai responsabili, noi non entriamo nel merito della scelta delle vie di fuga e delle metodologie suggerite per impegnarle. “

 

IMG 0602

 

Anche quest'anno i nostri giovani volontari hanno organizzato la festa di Natale, per i piccoli pazienti del reparto di pediatria e chirurgia pediatrica dell'ospedale San Camillo di Roma. I bimbi, ma anche i genitori, sono rimasti sorpresi ed entusiasti alla vista di Babbo Natale e di tutti i doni ricevuti, e hanno voluto scattare tantissime foto insieme ai nostri volontari.

 

IMG-20161222-WA0003.jpg

 

Tutto ciò è stato possibile anche grazie all'aiuto dell'azienda TNT,tramite il papà di una nostra giovanissima volontaria (in rappresentanza di tutta l'azienda), dandoci così la possibilità di regalare un sorriso, in un momento non molto felice per i bimbi ricoverati nei reparti. Un grande grazie va inoltre ai nostri volontari, giovani e non, per la preziosa partecipazione ed al nostro presidente che ci ha dato l'autorizzazione a collaborare con l'azienda.

 

 

Anche i volontari del nostro Comitato sono intervenuti nelle operazioni di soccorso alla popolazione di Acilia in seguito al crollo della palazzina il 27 dicembre scorso.
 
La nostra Sala Operativa Locale si è mobilitata immediatamente attivando il posto di primo soccorso e la cucina, che ha preparato 90 pasti caldi che esono stati distribuiti a tutte le persone che erano impegnate nelle fasi della ricerca e dell'assistenza degli abitanti della palazzina e dei loro familiari accorsi sul luogo.
 
 
cucinacri11

sfondo natale rosso1